Applicativi per il test di Wartegg

L’Istituto Italiano Wartegg ha elaborato specifici software per il Test di Wartegg a seconda del contesto operativo; di ogni software esiste una versione “Base” e una versione “Ricerca”.
La versione “Base” permette di ottenere, per lo specifico campo di applicazione prescelto, il relativo profilo di personalità o la valutazione attitudinale; la versione Ricerca” (SRW) è per coloro i quali, oltre all’attività Clinica, o di Selezione o dell’Orientamento, operano anche nel campo della ricerca psicosociale; il software “SRW” consente, infatti, oltre alla valutazione specifica della versione “Base”, di costruire Data Base su tutti gli indici formali del Wartegg.
Nello specifico sono stati realizzati tre differenti software per ciascuno dei seguenti ambiti applicativi:

  1. Clinico,
  2. della Selezione,
  3. dell’Orientamento.

In tutti i software l’input dei dati avviene attraverso 2 differenti modalità:

 

mouse (consigliata nell’esame di singoli casi), lettore ottico (entrambi consigliati nell’esame di numerosi casi).

 

I software per la Clinica e per la Selezione sono molto simili e vengono presentati insieme.

 

A) e B) Software WZT CLINICO e della SELEZIONE

Questi due software offrono un output composto da:

  • la siglatura e l'Analisi della Successione 1 e 2
  • lo Structural Summary (con tutti i principali indici) 
  • L'indice delle tendenze suicidali (IST)
  • L'indice di validità
  • 3 diverse valutazioni:
  • Descrittiva
  • Attitudinale
  • Per categorie


1) VALUTAZIONE DESCRITTIVA.
Costituisce, senza dubbio, l’aspetto più interessante e peculiare del test di Wartegg. Per ogni soggetto esaminato viene fornito un breve referto scritto su 8 differenti aree psicologiche che sono: Autovalutazione; Affettività; livelli di Attività; rapporto con l’Autorità; Aggressività; Razionalità; Sentimento; Socializzazione.

2) VALUTAZIONE PER CRITERI.
Il Wartegg, sulla base di indici interni, effettua una valutazione su 5 diversi criteri: Maturazione globale; Stabilità emotiva; Capacità cognitive; Socializzazione e Plasticità adattiva;

3) VALUTAZIONE PER CATEGORIE.
Ogni soggetto esaminato viene collocato lungo un continuum composta da 5 categorie che vanno dalla NOP (= adeguatezza dei processi di adattamento individuale e sociale) alla PTL ( =presenza di una patologia conclamata).

 

C) Software WZT ORIENTAMENTO

Il Wartegg fornisce utili informazioni anche nel settore attitudinale in cui effettua una valutazione riguardo 3 aree di estremo interesse e precisamente:

  1. Affettivo-Relazionale che comprende la descrizione di tratti importanti della personalità quali il controllo delle reazioni emotive, il tipo di affettività, la presenza di conflittualità, le modalità prevalenti di relazionarsi con gli altri, ecc.;
  2. del Pensiero che riguarda l’organizzazione generale dei processi più spiccatamente cognitivi ed intellettivi quali, ad esempio, la capacità di effettuare un esame della realtà integro, il tipo di pensiero prevalente, la capacità di giudizio; la capacità di apprendimento, ecc.;
  3. della Produttività che concerne le modalità, sia in senso qualitativo che quantitativo, con cui l’esaminato agisce nell’ambiente al fine di realizzare la propria autonomia. Così tale area comprende la presenza di ambizione, iniziativa, costanza, mettendo a confronto il livello di aspirazioni con la capacità di realizzare i propri progetti.

All’interno di ciascuna di queste aree sono stati individuati 19 indici sui quali il Test di Wartegg è in grado di effettuare una descrizione:

  1. AREA AFFETTIVO-RELAZIONALE (Autocontrollo; Autostima; Differenziazione del Sé; Rapporto con l’autorità; Maturità affettiva ed autonomia).
  2. AREA DEL PENSIERO (Esame di realtà; Pensiero astratto; Pensiero concreto; Capacità di attenzione-concentrazione; Capacità di critica e di giudizio; Elasticità del pensiero; Capacità di progettazione; Capacità di apprendimento).
  3. AREA DELLA PRODUTTIVITÀ (Tolleranza alla frustrazione e allo stress; Costanza nel rendimento; Condivisione delle regole; Iniziativa; Ambizione; Livelli di attività).


L’output

compone di due parti: un grafico e un profilo